News

    Published on dicembre 17th, 2016 | by Meteo Pinerolo

    Il Tempo col Binocolo: è l’ora della neve pre-natalizia (anche tanta in montagna), a Natale torna la calma atmosferica

    Sembra incredibile ma, nonostante il diktat dato dal famoso detto di Santa Bibiana (il tempo del 2 dicembre deve rimanere tale per almeno 40 giorni ed una settimana), un peggioramento serio del tempo sarà la caratteristica saliente della prima parte della prossima settimana. La lunga fase stabile e a tratti molto mite in montagna, con freddo umido ristagnante in pianura, sta per cedere il passo ad una fase decisamente perturbata, oltretutto con valori termici che permetteranno l’arrivo della neve a quote pianeggianti sul Piemonte occidentale (Cuneese in primis).

    Si partirà dall’arrivo di aria fredda da est nel corso di lunedì, che preparerà il terreno alle prime precipitazioni nevose tra il pomeriggio e la sera del medesimo giorno, antipasto del forte maltempo che interesserà le nostre zone per l’intera giornata di martedì e parte di mercoledì.
    Infatti la massa d’aria fredda da est andrà a rinvigorire un vortice depressionario ubicato intorno alle isole Baleari, facendolo avvicinare verso la Corsica entro martedì; la conseguenza sarà l’attivazione di correnti miti e molto umide sciroccali, che inizialmente scorreranno sopra lo strato di aria fredda presente alle medie-basse quote e provocheranno quella che si chiama “nevicata da addolcimento”, con fiocchi fino in pianura tra lunedì pomeriggio e martedì mattina. Nel corso di martedì invece, il probabile cedimento del cuscino freddo farà alzare la quota neve sui 500-600 metri nelle nostre zone, mentre sul cuneese potrebbe facilmente nevicare fino a fine evento.
    I dettagli previsionali verranno svelati meglio domani, vista la delicata situazione a livello termico; tuttavia appare ormai certo che gli accumuli nevosi sopra i 600-700 metri saranno ingenti (piu’ di mezzo metro di neve oltre i 1000 metri!), mettendo probabilmente al sicuro tutta la stagione invernale in montagna e dando un vero clima natalizio anche alle basse quote.

    Nella cartina sottostante è mostrata la situazione a livello europeo prevista per la mattina di martedì:

    mappa-500-hpa-europa

    Si nota innanzitutto il vortice depressionario centrato tra le Baleari e la Corsica, che ha già inglobato al suo interno la massa d’aria fredda giunta il giorno precedente da est sul nord Italia, col richiamo dei venti sciroccali sulle zone occidentali della penisola. Sul mar Nero è presente un vortice di aria gelida continentale, che potrebbe essere sorgente di altra aria fredda verso l’Italia subito prima del Natale, mentre una cintura di alte pressioni tra il vicino Atlantico e l’Europa centrale isoleranno i vortici sopra citati dalle correnti perturbate atlantiche.

    Il vortice mediterraneo lentamente perderà forza nel corso di mercoledì, condizionando però ancora negativamente il tempo sulle nostre zone con ulteriori fenomeni deboli/moderati (quota neve poco sotto i 1000 metri); esso tenderà a dissiparsi tra giovedì e venerdì, a meno di un aggancio (improbabile) col vortice gelido sul mar Nero con altro freddo da est in arrivo.

    Ad ora la Vigilia di Natale sembra trascorrere con una blanda zona di alta pressione, quindi con cielo sereno o poco nuvoloso e clima non molto freddo in quota; in pianura potrebbero tornare le nebbie col ristagno di aria fredda, ulteriormente accentuato nel caso fosse ancora presente la neve al suolo.
    A Natale invece potrebbero esserci dei disturbi dovuti ad un’infiltrazione delle correnti perturbate atlantiche, ma nulla a che vedere col maltempo dei giorni precedenti.

    In seguito la situazione appare ancora incerta, come dimostra il sottostante grafico degli “spaghetti”:

    spaghi

    Riassumendo, la prossima settimana sarà divisa in 2, con una prima parte fortemente perturbata e l’evento nevoso con la “E” maiuscola che le zone montane attendevano (appena in tempo!) ed una seconda sicuramente piu’ tranquilla, a meno di stravolgimenti previsionali nei prossimi giorni.

    Tags: , , , , , , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi