News

    Published on febbraio 9th, 2014 | by Meteo Pinerolo

    Speciale peggioramento di domani lunedì 10 febbraio

    Eccoci a commentare nuovamente una situazione perturbata in cui risulta molto sottile il confine tra pioggia e neve sotto i 400/500 metri di quota.
    Dato per assodato l’arrivo dell’intensa perturbazione atlantica dalla Francia nella giornata di domani, le cui propaggini orientali sono tutt’ora già a ridosso delle Alpi occidentali, cerchiamo di analizzare tutti i punti a favore/sfavore di una nevicata CON ACCUMULO fino in pianura sulle nostre zone.

    Partiamo dalla situazione TERMICA:

    _l’aria piu’ fredda (e secca) al seguito della perturbazione giunta tra ieri e oggi e il successivo (si parla delle prossime ore) richiamo di aria piu’ mite e umida da E-SE alle medie-basse quote, dovuto al’avvicinarsi della perturbazione di domani, farà sì che le temperature diminuiscano fino ad un picco minimo nella tarda mattinata di domani. In quel momento sul Piemonte occidentale e meridionale, alla quota isobarica di 850 hPa (ca 1500 metri) sono previste temperature pari a -3°C/-4°C, mentre alla quota isobarica di 925 hPa (ca 700 metri) sono previsti valori di 0°C/-1°C. Queste temperature sono FAVOREVOLI alla neve asciutta fino ai 500 metri e alla neve umida fino al piano.

    T 850 hPa

    T 925 hPa

    _per quanto riguarda gli strati piu’ prossimi alla pianura (ossia dai 700 ai 200 metri di quota), il foehn giunto in giornata ha seccato moltissimo l’aria, rendendo la colonna d’aria FAVOREVOLE alla neve asciutta fino al piano in caso di precipitazioni almeno moderate. Questo perchè, quando l’aria inizialmente secca viene umidificata dai venti piu’ umidi meridionali che precedono una perturbazione e, soprattutto, dalle prime precipitazioni, essa contemporaneamente si raffredda fino a portarsi in vicinanza di quella che si chiama “temperatura di bulbo umido” attraverso un processo termodinamico che prende il nome di “saturazione adiabatica”. Nel caso particolare di Pinerolo, l’ultimo dato della stazione ARPA indica una temperatura di 3,6°C col 50% di umidità relativa, il che vuol dire che la temperatura di bulbo umido è pari a circa 0°C; questa temperatura può essere raggiunta o avvicinata nel momento in cui inizieranno le prime precipitazioni anche se nella notte il cielo resterà nuvoloso.

    _un punto SFAVOREVOLE alla neve asciutta fino al piano, almeno all’inizio delle precipitazioni, è la probabile copertura nuvolosa nella notte che non permetterà una piena dispersione del calore come succede di solito col cielo sereno. Questo fattore però può essere controbilanciato dal raffreddamento sopra citato e dall’intensità subito moderata delle precipitazioni, al prezzo di 1-2 ore iniziali di pioggia o mista a neve.

    Passiamo ora alla situazione delle PRECIPITAZIONI:

    _la perturbazione è intensa e le correnti alle alte quote saranno per qualche ora idonee per portare precipitazioni anche moderate sulle nostre zone, anche se non saranno perfette (sono da S-SE e non puramente da SE che per noi sarebbe il top). Le precipitazioni in ogni caso inizieranno in montagna già nel corso della nottata per poi espandersi alle pianura intorno all’alba; esse dovrebbero raggiungere un picco massimo nelle ore centrali del giorno per poi scemare fino ad esaurirsi nel tardo pomeriggio.
    Sarà l’intensità delle precipitazioni a decidere se può nevicare con accumulo fino in pianura oppure no: ad ora sembra che, dopo 2-3 ore di precipitazioni generalmente deboli, esse diventino moderate dalla tarda mattinata fino al primo pomeriggio, favorendo un ulteriore lieve calo delle temperature sufficiente ad avere neve che possa accumulare qualche cm.

    venti 700 hpa

    Riassumendo il tutto, la previsione piu’ probabile pare al seguente:

    _aumento della copertura nuvolosa in nottata e prime precipitazioni intorno all’alba;
    _1-2 ore di pioggia o mista a neve sotto i 400/500 metri se le precipitazioni inizieranno deboli;
    _precipitazioni moderate per qualche ora, tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio, con passaggio in neve fino in pianura e possibili accumuli di 5-10 cm sotto i 400/500 metri (sopra i 1000 metri non è utopia pensare a mezzo metro di neve fresca);
    _cessazione delle precipitazioni nel tardo pomeriggio.
    Temperature che oscilleranno tra gli 0°C e i 3-4°C in pianura, in dipendenza non trascurabile dall’intensità delle precipitazioni.

    Situazione molto evolutiva con possibili sorprese. Controllate gli aggiornamenti e il monitoraggio in tempo reale sulla nostra pagina facebook!

    Buona nevicata a chi potrà assistere!!

    Tags: , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi