News

    Published on marzo 15th, 2016 | by Meteo Pinerolo

    Speciale peggioramento 16-17 marzo: Pinerolo imbiancata!

    Da giorni avevamo paventato la possibilità di assistere ad un colpo di coda invernale nelle nostre zone. A poche ore dall’evento possiamo affermare che il rischio di avere una nevicata piu’ seria anche in pianura è concreto eccome!

    Come già spiegato nella diretta streaming di poco fa, un piccolo vortice freddo sta per fare il suo ingresso da est verso il nord Italia e parte dell’Europa centrale. La sua traiettoria (il cuore del vortice transiterà appena a nord delle Alpi) farà sì che si scavi una depressione all’altezza della Costa Azzurra, per contrasto tra le correnti fredde orientali e le acque piu’ calde del Mediterraneo; la neonata depressione permetterà la risalita di aria piu’ umida da SE verso il Piemonte, che andrà a miscelarsi con le correnti fredde di Bora in ingresso in Valpadana.

    Pertanto, se da un lato le correnti fredde riporteranno le temperature su valori praticamente invernali a partire dalla tarda nottata, il richiamo umido da SE porterà molte nubi e precipitazioni di un certo peso sul Piemonte dalla nottata fino probabilmente alla mattinata di giovedì. L’effetto di sbarramento imposto dai nostri monti verso le correnti orientali (effetto “Stau”) favorirà precipitazioni a tratti intense proprio nelle zone pedemontane di torinese e cuneese; di conseguenza le nostre zone saranno tra le piu’ colpite da questa ondata di maltempo.

    La cartina sottostante, relativa alla giornata di domani, mostra bene come le correnti in quota ruotino attorno al vortice depressionario centrato al largo della Costa Azzurra:

    venti 700 hPa

    Andando piu’ nel dettaglio previsionale, nel corso della serata odierna inizieranno le prime precipitazioni accompagnate da un rinforzo dei venti freddi da est nei medio-bassi strati. Le temperature saranno ancora piuttosto elevate, per cui la quota neve si assesterà inizialmente sopra gli 800-1000 metri; col passare delle ore il crollo termico diventerà realtà, con le temperature che tenderanno a diventare negative a 700 metri entro l’alba di domani.
    Sarà da quel momento in poi che la quota neve si porterà sui 300-400 metri, con le precipitazioni che aumenteranno di intensità. Ma la diminuzione delle temperature continuerà a tutte le quote per l’intera mattinata, fino a raggiungere valori di -2/-3°C a 700 metri entro l’ora di pranzo; in questo modo la neve potrà guadagnare senza troppa fatica le pianure del torinese e del cuneese, anche se probabilmente bagnata e abbastanza restia ad accumularsi al suolo. Ma nelle zone pedemontane, che saranno anche quelle maggiormente interessate dalle precipitazioni, la neve potrà essere a tratti asciutta e attecchire facilmente al terreno (Pinerolo compresa).

    La cartina sottostante mostra le temperature previste per le ore centrali della giornata di domani a circa 700 metri di quota:

    T 925 hPa

    Nel corso del pomeriggio e della serata di domani, le precipitazioni continueranno ad essere a tratti forti ma la colonna d’aria tenderà a scaldarsi leggermente, rendendo piu’ arduo il mantenimento dei fiocchi di neve fino al piano. Tuttavia, l’intensità delle precipitazioni potrebbe riuscire nell’impresa di far continuare la nevicata fino a Pinerolo e dintorni, sebbene piu’ umida e al limite della trasformazione in pioggia; nessun problema invece sopra i 500-600 metri, dove le temperature dovrebbero essere sempre favorevoli alla neve.
    Le precipitazioni dovrebbero persistere, seppur piu’ deboli per tutta la notte e forse fino alle prime ore della mattina di giovedì, soprattutto sui monti tra torinese e cuneese. La quota neve è prevista in salita sui 600-700 metri, eccetto sul cuneese dove potrebbe rimanere ancorata alla pianura.

    Nel corso della giornata di giovedì il tempo migliorerà definitivamente, con le prime schiarite a partire da est e clima sicuramente meno invernale (le temperature massime saranno sicuramente superiori ai 2-3°C del giorno precedente).

    Riassumendo, l’ondata di maltempo durerà da ora fino alle prime ore di giovedì, con la quota neve in discesa fino probabilmente al piano entro domattina e in risalita dalla sera.
    Gli accumuli nevosi saranno ingenti sopra i 1000 metri, facilmente oltre i 50 cm; 20-30 cm probabili oltre i 500-600 metri, mentre piu’ in basso tutto dipenderà dalle ore in cui la precipitazione rimarrà nevosa e con quale qualità dei fiocchi (asciutti o bagnati). A Pinerolo e pianura circostante non è reato ipotizzare una decina di cm, ma date le molte variabili in campo le sorprese sono dietro l’angolo e ci saranno sicuramente degli aggiornamenti in tempo reale.

    Tags: , , , , , , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi