Previsioni

    Published on aprile 28th, 2017 | by Meteo Pinerolo

    Previsioni weekend 29-30 aprile + 1° maggio: una perturbazione atlantica prova a disturbare la Festa dei lavoratori

    Si è visto chiaramente che la primavera ha cambiato marcia appena passata la Pasqua, con la lunga ed esagerata mitezza sostituita da un tempo più consono al periodo, a tratti persino più freddo.

    Nelle ultime ore è giunta una nuova massa d’aria fredda di origine artica marittima, già affluita sulla Francia in precedenza per poi valicare le Alpi occidentali; ingresso annunciato in modo “caloroso” dalla formazione di diversi nuclei temporaleschi anche intensi nella tarda serata di ieri.
    La veloce rotazione dei venti in quota da N, che sono risultati più secchi di quanto ci si aspettasse, ha favorito un veloce miglioramento del tempo, con la giornata odierna in compagnia del sole ma con un aria piuttosto frizzante. Non sono ancora da escludere residui episodi di instabilità pomeridiana, con la formazione di altri rovesci sparsi in rapido movimento nord-sud ma più probabili sul basso cuneese; il miglioramento sarà definitivo verso sera, ma occhio alle basse temperature minime previste domattina, con valori che sfioreranno gli 0 °C in pianura nelle zone di aperta campagna!

    Freddo che gradualmente tenderà a mollare la presa nel corso del weekend, sebbene senza un repentino aumento termico; il tutto accompagnato da un sabato con sole prevalente ed una domenica già un po’ disturbata da nubi innocue nella sua prima parte.
    I disturbi di domenica saranno il preambolo ad un nuovo peggioramento del tempo per colpa di una perturbazione atlantica in arrivo in modo spedito dalla Francia, accompagnata dall’arrivo di una saccatura depressionaria dall’Atlantico verso l’Europa occidentale.
    La cartina sottostante mostra la situazione a livello barico europea prevista per la sera di domenica:

    Si nota l’area di bassa pressione, centrata sull’Irlanda, che si allunga verso Francia, nord della Spagna e nord Italia; le correnti perturbate atlantiche, che di conseguenza riescono ad irrompere facilmente sull’Europa occidentale, spingono una perturbazione che in quel momento si trova già in prossimità delle Alpi occidentali. Più a sud è presente la fascia di alte pressioni, che non riuscirà ad opporsi all’ingresso delle correnti atlantiche sul nord Italia.

    La perturbazione (e questa è una buona notizia per chi vuole sfruttare il 1° maggio) pare transitare abbastanza rapidamente, oltretutto durante le ore meno “scomode” per la gente, ovvero tra la tarda serata di domenica e la prima mattinata di lunedì.
    La cartina sottostante, relativa alla prima mattinata di lunedì, mostra chiaramente il passaggio della parte più attiva della perturbazione, con una scarica di rovesci in rapido movimento da ovest verso est sopra le nostre teste:

    Tutt’ora ci sono ancora incertezze sulla rapidità del miglioramento al passaggio della perturbazione sul Piemonte, con alcuni modelli che optano per un cielo già quasi sgombro di nubi su tutta la regione entro l’ora di pranzo ed altri che invece vedono le precipitazioni attardarsi maggiormente, insistendo sulle nostre zone fino al primo pomeriggio.
    In ogni caso il miglioramento sarà realtà dal tardo pomeriggio di lunedì, ma vi anticipiamo subito che il tempo non si stabilizzerà nei giorni seguenti…

    Ecco il dettaglio previsionale.

    Sabato 29 aprile: cielo sereno o poco nuvoloso per l’intera giornata. Prime nubi innocue in arrivo solamente dalla tarda serata. Temperature minime in ulteriore calo, con valori intorno agli 0 gradi in pianura nelle zone di aperta campagna; massime in lieve aumento, con punte possibili di 20 gradi (altrimenti ci si fermerà poco sopra i 15 gradi).

    Domenica 30 aprile: cielo poco nuvoloso o a tratti nuvoloso fino al primo pomeriggio, senza precipitazioni associate. Verso sera netto aumento della nuvolosità per l’approssimarsi della perturbazione atlantica, con le prime precipitazioni sui monti ad inizio serata; esse tenderanno poi ad estendersi verso le zone di pianura entro la mezzanotte. Quota neve intorno ai 1500 metri. Temperature minime in rialzo, con valori in pianura ovunque superiori ai 5 gradi; massime stazionarie, in genere poco sotto i 20 gradi.

    Lunedì 1° maggio: cielo coperto tra la notte e la prima mattinata, con precipitazioni diffuse e localmente a carattere di rovescio. Ancora dubbi se il tempo riesca già a migliorare prima di pranzo, oppure se nubi e precipitazioni insistano fino al primo pomeriggio (ci saranno ulteriori aggiornamenti). Quota neve in calo, localmente fino ai 1000 metri in mattinata e durante i rovesci più intensi. Temperature minime in ulteriore lieve aumento, intorno ai 10 gradi in pianura; massime in stretta dipendenza dalla velocità con cui il tempo migliorerà (punte anche di 20 gradi se rasserena in fretta, valori intorno ai 15 gradi in caso contrario).

    Tags: , , , , , , , , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi