Previsioni

    Published on febbraio 26th, 2016 | by Meteo Pinerolo

    Previsioni weekend 26-28 febbraio: l’inverno meteorologico finisce col botto!

    Come sorta di premio di consolazione per chi invano aveva tanto atteso la neve in montagna, l’inverno meteorologico ha deciso di piazzare un colpo finale che potrebbe permettere di prolungare senza problemi la stagione sciistica fino a Pasqua (ma anche oltre).
    Infatti tra stasera e lunedì un profondo vortice depressionario nord-atlantico si tuffera` senza troppi complimenti nel Mediterraneo occidentale, attivando una severa fase di maltempo praticamente su tutta l’Italia.
    E questa volta il Piemonte occidentale risulta tra le zone più bersagliate, oltretutto con una quota neve prossima alla pianura nel corso di sabato e in rialzo verso gli 800-1000 metri tra domenica e lunedì. I modelli stimano accumuli anche oltre mezzo metro sopra i 1000 metri e oltre 1 metro sopra i 1500-1800 metri di quota!

    Dopo una giornata odierna che parte tranquilla con cielo sereno o poco nuvoloso, verso sera il cielo sarà già coperto con le prime precipitazioni sparse, accompagnate da venti freddi da est alle medie-basse quote che saranno fondamentali nel portare la quota neve a tratti fino in pianura nel corso di sabato.
    E proprio nel pomeriggio-sera di sabato ci sarà la prima seria botta di precipitazioni, con neve in genere sopra i 400-500 metri ma non saranno affatto esclusi sconfinamenti fino in pianura.

    Nella cartina sottostante è mostrata la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domani:

    mappa 500 hPa europa

    Si nota il profondo sistema depressionario centrato tra le isole Baleari e il golfo del Leone, alimentato ad ovest da fredde correnti nord-atlantiche. La sua posizione farà sì che correnti miti ma molto umide di Scirocco vengano richiamate verso l’Italia fino a raggiungere il Piemonte, ma nelle fasi iniziali esso sarà costretto a scorrere sopra uno strato di aria fredda creato dall’arrivo in precedenza dei venti da est.

    Strato freddo che si vede chiaramente nella cartina successiva, che mostra la temperatura prevista a circa 700 metri di quota in Italia nella mattinata di domani:

    T 925 hPa

    Valori fino a -1°C / -2°C sul Piemonte, il che vuol dire che la neve, sebbene umida, potrà portarsi fino in pianura, soprattutto se in quel momento le precipitazioni saranno almeno moderate (come pare).

    La dinamica del vortice sarà abbastanza complessa tra domenica e lunedì, con i modelli ancora un po’ indecisi sul dettaglio della sua traiettoria. I mari ancora relativamente caldi (rispetto alla temperatura che dovrebbero avere in questo periodo) daranno linfa vitale alla sua forza, mantenendolo molto attivo fino a lunedì e allo stesso tempo impedendo una sua veloce traslazione verso est.
    Ad ora sembra che il vortice, dopo essersi posizionato vicino alla Sardegna domenica mattina, si rinforzi nuovamente spostandosi verso nord in direzione mar Ligure. In questo modo i venti di Scirocco verranno nuovamente richiamati con forza verso il Piemonte, portando una seconda seria passata di precipitazioni tra domenica e lunedì.

    Ecco il dettaglio previsionale.

    Venerdì 26 febbraio: cielo poco nuvoloso in mattinata con locali banchi di nebbia in veloce dissolvimento. Nel pomeriggio nuvolosità in rapido aumento, fino ad avere cielo coperto prima di sera; prime precipitazioni deboli sparse sui monti, in estensione in pianura in serata. Quota neve sui 600-700 metri, in calo in tarda serata in concomitanza con l’aumento di intensità delle precipitazioni. Temperature massime in leggero calo poco oltre i 5 gradi, minime circa stazionarie poco sopra gli 0 gradi.

    Sabato 27 febbraio: cielo coperto per l’intera giornata. Precipitazioni deboli- moderate fino al primo pomeriggio, in netta intensificazione in serata con intensità forte o molto forte fino a notte inoltrata. Quota neve sui 400-500 metri, con sconfinamenti probabili fino in pianura soprattutto in serata sfruttando l’intensità delle precipitazioni; primi accumuli consistenti oltre i 1000 metri (20-30 cm), mentre sotto i 400-500 metri sarà difficile (ma non impossibile) vedere uno strato di neve depositato al suolo. Temperature massime in calo poco sopra gli 0 gradi; minime praticamente uguali alle massime con escursione termica diurna azzerata.

    Domenica 28 febbraio: cielo coperto per l’intera giornata. Precipitazioni anche intense possibili in qualsiasi momento, con quota neve in progressiva risalita verso gli 800-1000 metri. Tuttavia rimandiamo al prossimo aggiornamento i dettagli, in attesa di capire meglio la traiettoria esatta del vortice depressionario. Temperature in leggero aumento di un paio di gradi rispetto a sabato, con valori minimi uguali a quelli massimi.

    Tags: , , , , , , , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi