Previsioni

    Published on agosto 24th, 2018 | by Meteo Pinerolo

    Previsioni weekend 25-26 agosto: arriva la netta rinfrescata!

    Ci siamo… ormai il peggioramento atteso, che porrà probabilmente fine alla fase più calda della stagione estiva 2018, è alle porte dell’Italia.
    Una vasta massa d’aria fresca di origine nord-atlantica, dopo aver interessato la Gran Bretagna e la Francia, si sta avvicinando di gran carriera verso le Alpi, facendo calare nettamente la pressione in quota e favorendo quindi la nascita dei primi temporali pre-frontali sul nord Italia nelle prossime ore, sospinti da tese correnti di richiamo dai quadranti sud-occidentali.

    Un primo fronte freddo transiterà sopra le nostre teste in serata, accompagnando il passaggio di una linea temporalesca in veloce spostamento da ovest verso est; tuttavia, date le correnti troppo tese da W-SW, il pinerolese sarà tra le zone meno interessate dai fenomeni, con la concreta possibilità che molte zone rimangano all’asciutto, a differenza del Piemonte orientale e delle zone al confine con la Liguria dove i temporali risulteranno più intensi e duraturi (colpi di vento e grandinate assolutamente non esclusi!).
    In nottata il tempo tenderà rapidamente, ma temporaneamente, a migliorare con ampie schiarite, le quali dovrebbero persistere fino al primo pomeriggio di domani.

    Nel frattempo un secondo fronte freddo, più intenso del precedente, valicherà le Alpi occidentali tra il tardo pomeriggio e la serata di domani, favorendo la nascita di diversi temporali anche di forte intensità sul Piemonte. Tuttavia, anche in questa occasione il pinerolese rischia di essere saltato quasi completamente dai fenomeni, a causa sempre della troppa “impetuosità” delle correnti in quota da W-SW, mentre piu’ colpiti saranno il Piemonte orientale e meridionale; la previsione potrebbe in parte cambiare se si formasse per qualche ora un minimo di pressione secondario nei pressi del mar Ligure, rallentando il passaggio del fronte freddo e quindi aumentando l’interessamento delle nostre zone: possibilità remota ma da non escludere, i modelli sono ancora un po’ indecisi riguardo.
    La cartina sottostante evidenzia il passaggio del secondo fronte freddo, con una striscia di nubi compatte e precipitazioni temporalesche sopra le nostre teste intorno all’ora di cena di domani, in procinto di spostarsi velocemente verso E-SE:

    Al seguito del fronte ecco la parte piu’ corposa dell’aria fresca, la quale farà il suo ingresso nelle nostre zone da domani sera mediante venti in quota dai quadranti nord-occidentali. Il tempo tenderà rapidamente a migliorare, con ampie schiarite in avanzamento dai rilievi verso le zone di pianura ed un deciso aumento della ventilazione: infatti è previsto il ritorno dei venti di Foehn in valle, con raffiche moderate/intense, e probabilmente anche in pianura fino a notte inoltrata.
    Il calo termico, dopo una giornata di sabato ancora un po’ calda ma con temperature già in diminuzione rispetto ad oggi, inizierà a farsi sentire seriamente in serata in alta quota col crollo dello zero termico ben sotto i 3000 metri; i venti di Foehn maschereranno inizialmente l’aria fresca in valle ed in pianura, ma col loro graduale affievolimento nella notte su domenica la rinfrescata si farà piu’ netta dappertutto.
    La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domenica:

    Si nota la saccatura depressionaria in allungo dal nord Europa verso gran parte d’Italia, ricolma della massa d’aria fresca sopra citata. Nonostante la netta rinfrescata prevista, il grosso del fresco transiterà oltralpe sull’Europa centrale, dove si respirerà temporaneamente un clima autunnale. La fascia degli anticicloni è costretta a ripiegare verso sud, soprattutto nella zona mediterranea, con la massa d’aria calda africana ancorata tra Algeria, Marocco e parte della penisola iberica.

    I venti piu’ secchi e freschi da NW favoriranno una domenica piuttosto soleggiata nelle nostre zone, a parte forse le prime ore del mattino, con cielo terso per l’intera giornata ed una discreta ventilazione; la rimozione dello strato d’aria calda nei bassi strati scoraggerà molto la formazione della classica nuvolosità cumuliforme pomeridiana sui rilievi, col rischio temporali che risulterà moto basso se non nullo. Insomma, una giornata estiva piu’ tipica del mese di settembre, con temperature minime intorno ai 15 °C e massime inferiori ai 30 °C in pianura, adatta a qualsiasi attività all’aperto.

    Tags: , , , , , , , , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi