News

    Published on giugno 17th, 2016 | by Meteo Pinerolo

    Previsioni weekend 17-19 giugno: sole ma anche temporali, ormai è un disco rotto!

    Scusate se siamo stati ripetitivi nell’inserire nel titolo “sole ma anche temporali”, ma a quanto pare il tempo non si è ancora stufato di proporci occasioni per rovesci o temporali, più o meno insistenti, pressoché ogni giorno.

    Nelle ultime 24 ore è iniziato un nuovo affondo delle correnti perturbate atlantiche a largo raggio sull’Europa occidentale. Esso ha portato ad un richiamo di forti correnti meridionali sull’Italia, molto calde e secche al meridione (oltre 40 gradi oggi a Palermo e dintorni!) e molto umide ed instabili al nord-ovest, con temperature bassine per il periodo e rovesci e temporali diffusi.

    La lentezza dell’evoluzione verso est della struttura depressionaria atlantica terrà l’Italia sotto il continuo tiro delle correnti meridionali sia oggi che sabato, pur senza gli eccessi (sia precipitativi da noi che termici al sud) del giorno precedente.
    L’area depressionaria, pur attenuata e tendente a diventare una “goccia fredda” (ossia una zona di aria fredda ed instabile in quota separata dal flusso perturbato principale), sarà centrata proprio sulla nostra penisola da domenica, rimanendo probabilmente stazionaria fino a mercoledì prossimo e condizionando pertanto negativamente il tempo anche dell’inizio della prossima settimana.

    La cartina sottostante, relativa alla configurazione barica a livello europeo prevista per domenica mattina, evidenzia appunto la saccatura depressionaria allungata verso l’Italia, con l’anticiclone africano in allontanamento verso est e quello delle Azzorre nel vicino Atlantico che cerca di espandersi verso l’Europa occidentale pur senza raggiungere al momento la nostra penisola.

    mappa europa

    Circolazione depressionaria messa ancora più in evidenza nella seguente mappa dei venti ad alta quota previsti sempre per domenica mattina:

    rh700z1_web_22

    La giornata odierna dovrebbe essere la migliore del weekend, con molto sole e rischio abbastanza basso (ma non nullo!) di temporali sparsi nel pomeriggio-sera.
    Sia domani che domenica invece il sole sarà più offuscato dalle nuvole, con i rovesci e temporali che torneranno nuovamente alla carica nella seconda parte della giornata, il tutto accompagnato da un clima poco caldo e ventilato, addirittura fresco di notte e durante i temporali.

    Ecco il dettaglio previsionale.

    Venerdì 17 giugno: cielo sereno o poco nuvoloso nella prima parte della giornata. Nel corso del pomeriggio formazione di cumuli e cumulonembi sui monti, che potranno evolvere in temporali sparsi verso sera, con interessamento anche delle pianure adiacenti, in movimento da SW verso NE. Ritorno a condizioni più stabili in nottata. Temperature massime in aumento intorno ai 25 gradi, minime circa stazionarie intorno ai 15 gradi.

    Sabato 18 giugno: cielo parzialmente nuvoloso in mattinata e nel primo pomeriggio, col sole che riuscirà ancora a farsi vedere a tratti. Nel pomeriggio netto aumento dell’instabilità per l’arrivo di un altro corpo nuvoloso dalla Francia, con la formazione di diverse celle temporalesche un po’ su tutto il Piemonte. I fenomeni potranno essere localmente intensi con colpi di vento e grandinate, oltretutto i temporali avranno l’occasione di insistere fino in tarda serata o anche in nottata. Temperature massime circa stazionarie, così come le minime, con clima poco caldo di giorno e fresco di notte.

    Domenica 19 giugno: cielo spesso nuvoloso già dalla mattina, con alcune occhiate di sole possibili intorno all’ora di pranzo. Nel pomeriggio nuovo aumento dell’instabilità con altri rovesci o temporali diffusi, localmente intensi, che però dovrebbero lasciare il posto a delle schiarite già nel corso della serata. Temperature massime in lieve calo poco oltre i 20 gradi, minime sempre intorno ai 15 gradi.

    Tags: , , , , , , , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi