Previsioni

    Published on dicembre 7th, 2014 | by Meteo Pinerolo

    Previsioni settimana 8-11 dicembre

    Nell’articolo di venerdì ci eravamo lasciati col dubbio sull’esatta traiettoria che avrebbe avuto l’aria fredda nord-atlantica in arrivo da lunedì sera verso il nord Italia.

    Ora si può tranquillamente affermare che essa non impatterà frontalmente le Alpi, il che avrebbe significato l’arrivo dei venti di foehn e quindi l’assenza di un vero e proprio peggioramento del tempo nelle nostre zone. L’aria fredda si riverserà in gran parte nelle valle del Rodano (che funge da “imbuto” naturale per le correnti da nord quando passano appena ad ovest delle Alpi e attiva le famose raffiche di Maestrale tra Costa Azzurra, Corsica e Sardegna); a questo punto, il contrasto con le acque ancora piuttosto calde del Mar Ligure farà nascere un vortice depressionario in loco che favorirà la formazione di nubi e precipitazioni, in moto vorticoso attorno al centro del vortice.

    mappa 500 hPa europa

    Nelle prime ore della giornata di martedì, la posizione del neonato vortice potrebbe favorire un temporaneo e veloce peggioramento del tempo anche nelle nostre zone, con quota neve in netto calo fino a quote collinari. Ma, nonostante le attuali relative certezze, la traiettoria precisa (nell’ordine delle decine di km) del vortice è ancora non chiara, e ciò avrà dirette conseguenze sull’entità dei fenomeni e sulla contemporanea quantità di freddo in arrivo. Il basso Piemonte dovrebbe facilmente assistere a precipitazioni non trascurabili nella prima metà di martedì, con nevicate oltre i 500-600 metri o addirittura piu’ in basso. Per le nostre zone c’è un ventaglio ancora aperto di possibilità, che passano da un passaggio di nubi compatte ma con fenomeni molto deboli o assenti a precipitazioni a tratti moderate con fiocchi di neve a sfiorare la pianura.
    A prescindere da tutto questo, nel pomeriggio di martedì il tempo migliorerà velocemente con le prime schiarite a partire da nord (solo sul cuneese il cielo rimarrà coperto fino in serata), aprendo una fase di tempo stabile, ma nettamente piu’ freddo (prime gelate!), almeno fino a giovedì.

    Ecco il dettaglio previsionale.

    Lunedì 8 dicembre: festa dell’Immacolata caratterizzata da tempo stabile e ancora non freddo per il periodo, con sole ben presente e temperature massime in pianura intorno ai 10°C. A partire dalla serata, graduale peggioramento del tempo per l’avvicinamento del fronte freddo alle Alpi, fino ad avere cielo coperto ma ancora senza fenomeni associati.

    Martedì 9 dicembre: nelle prime ore della giornata cielo nuvoloso o coperto, con eventuali nuclei piovosi in risalita dal mar Ligure. Come già detto, la posizione esatta che assumerà il vortice sarà determinante sulla localizzazione delle precipitazioni,; in ogni caso esse saranno quasi sicure sul basso Piemonte, con nevicate generalmente oltre i 500-600 metri con fiocchi possibili a Cuneo, Mondovì e Ceva (spruzzata o anche qualche cm di accumulo). Possibilità remota (ma esiste) di assistere a qualche fiocco coreografico a Pinerolo e dintorni nella prima mattinata. Miglioramento rapido del tempo dalla tarda mattinata a partire da nord, con la nuvolosità che si concentrerà solamente sul cuneese fino ad inizio serata. Freddo in sensibile accentuazione, soprattutto dalla serata col rasserenamento del cielo, con massime poco sopra i 5°C e minime di poco sottozero (prime deboli gelate stagionali).

    Mercoledì 10 dicembre: cielo poco nuvoloso o a tratti parzialmente nuvoloso, a causa del passaggio rapido di nubi medio-alte con direttrice NW-SE. Temperature minime stazionarie di poco sotto lo 0, mentre le massime saranno in lieve rialzo ma comunque con valori inferiori ai 10°C.

    Giovedì 11 dicembre: cielo sereno o poco nuvoloso per tutta la giornata, con temperature minime circa stazionarie e massime senza variazioni di rilievo o con locali leggeri aumenti.

    Tags: , , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi