News

    Published on maggio 28th, 2018 | by Meteo Pinerolo

    Previsioni settimana 28-31 maggio: di nuovo nelle mani dell’instabilità!

    Ha avuto breve durata la prima sortita stagionale dell’anticiclone africano verso le nostre zone, con un po’ di caldo durante il weekend, un paio di giornate senza il rischio di temporali pomeridiano-serali (giovedì e venerdì) ma anche altri temporali isolati sia sabato che ieri a causa dell’infiltrazione in quota di correnti più umide ed instabili dai quadranti meridionali.
    Mentre sul centro-sud d’Italia l’anticiclone riuscirà a mantenere un clima estivo anche nei prossimi giorni, sul nord Italia e soprattutto al nord-ovest le correnti più fresche ed instabili atlantiche impediranno l’avvio prematuro dell’estate, col ritorno di rovesci e temporali a cadenza giornaliera accompagnati da valori termici più consoni alla media del periodo, seppur sempre lievemente superiori ad essa.
    Il tutto per merito del faticoso avanzamento verso est di una zona di bassa pressione centrata sulla penisola iberica, la quale costringerà l’anticiclone africano (ancora poco forte) a ripiegare verso sud-est; la graduale diminuzione della pressione in quota, contestuale al progressivo inserimento dell’aria più fresca, permetterà la formazione di altre celle temporalesche anche di forte intensità nonostante la già parziale rimozione dello strato di aria più calda ed umida alle basse quote.
    La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di mercoledì:

    Si nota la presenza dell’area di bassa pressione alle alte quote centrata sull’Europa occidentale, in procinto di allargare ulteriormente le sue spire verso l’Italia tramite il richiamo di correnti umide ed instabili dai quadranti meridionali soprattutto nelle zone poste più ad occidente (quindi anche le nostre zone). L’anticiclone africano tende a ritirarsi verso il Mar Ionio mentre quello delle Azzorre rimane in disparte alle basse latitudini atlantiche, dando via libera all’inserimento delle correnti instabili oceaniche verso l’Europa occidentale. Una lingua anticiclonica estesa dal Mare di Norvegia verso l’Ucraina forza ulteriormente le correnti atlantiche ad entrare da ovest verso il continente europeo.

    La giornata odierna sarà caratterizzata da un cielo spesso nuvoloso o a tratti coperto, con temporanee parziali aperture nelle ore centrali della giornata soprattutto in pianura. Sarà alto il rischio di assistere a rovesci e temporali sparsi soprattutto in serata, quando saranno possibili fenomeni intensi ed accompagnati da colpi di vento e chicchi di grandine; le precipitazioni, sempre a carattere isolato, saranno possibili per buona parte della nottata. Le temperature massime odierne saranno in ulteriore lieve calo, con valori probabilmente inferiori ai 25 °C ovunque in pianura.

    La giornata di domani potrebbe risultare la migliore del periodo, con le nubi che lasceranno maggiormente spazio al sole tra la tarda mattinata ed il primo pomeriggio e con un minor rischio di rovesci e temporali pomeridiano-serali, pur sempre possibili a carattere sparso ma difficilmente di forte intensità. Temporaneo miglioramento tra la serata e le prime ore della notte su mercoledì. Temperature massime in lieve aumento per il maggior soleggiamento, con punte di 25 °C o di poco superiori nelle zone di pianura; minime circa stazionarie intorno ai 15 °C in pianura.

    La giornata di mercoledì vedrà un probabile nuovo marcato aumento dell’instabilità grazie ad un ulteriore afflusso di aria più fresca ed instabile in quota, con rovesci e temporali possibili un po’ dappertutto nel corso dell’intera giornata e cielo spesso nuvoloso o coperto con pochissimo spazio a fugaci schiarite. Possibili fenomeni localmente di forte intensità, con colpi di vento e chicchi di grandine. Temperature massime in nuovo leggero calo, con valori inferiori ai 25 °C in pianura; minime stazionarie od in lieve aumento, poco superiori ai 15 °C in pianura.

    La giornata di giovedì non subirà grosse variazioni rispetto a quella precedente se non un’instabilità meno accentuata e con maggiori occasioni per momenti soleggiati soprattutto in mattinata. Persisterà il rischio di rovesci e temporali sparsi tra il pomeriggio e la serata, così come le temperature in pianura continueranno ad oscillare intorno ai 25 °C nei valori massimi ed intorno ai 15 °C nei valori minimi.

    Riassumendo, una prima parte di settimana segnata da una instabilità più o meno accentuata e con valori termici intorno alla media di fine maggio, senza uno scoppio precoce dell’estate che non dovrebbe essere realtà neanche nei primi giorni del mese di giugno. L’accumulo finale di precipitazioni entro giovedì sera potrebbe raggiungere valori di un certo rilievo nel pinerolese, con punte superiori ai 50 mm in zone circoscritte in stretta dipendenza dall’insistenza di rovesci o temporali di una certa intensità. Nella cartina sottostante ecco quanto prevede il modello a scala limitata:

    Tags: , , , , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi