Previsioni

    Published on giugno 22nd, 2018 | by Meteo Pinerolo

    Previsioni 22-28 giugno: termina la prima ondata di caldo dell’estate 2018!

    Come premessa vi avvisiamo che le previsioni di oggi comprenderanno anche i primi giorni della prossima settimana, pur consapevoli della perdita di affidabilità a media-lunga scadenza.

    Tuttavia, non c’è alcun dubbio ormai sulla fine di questa prima ondata di caldo della stagione estiva 2018, abbastanza intensa ma non ai livelli delle forti ondate di caldo di stampo africano (per fortuna, lasciatecelo dire!).
    L’anticiclone delle Azzorre si sta ritirando verso ovest, mantenendo la sua roccaforte tra l’Europa occidentale ed il vicino Atlantico, a causa dell’affondo verso sud di un profondo vortice depressionario centrato sulla Scandinavia e colmo di aria decisamente fresca per il periodo. Tra le due opposte figure bariche è in atto un intenso flusso di correnti molto fresche dal nord Europa verso il centro Europa, con obiettivo principale i Balcani e l’Europa orientale ma senza disdegnare le regioni orientali italiane (quelle che si affacciano sull’Adriatico): infatti i primi temporali già hanno interessato il Triveneto nelle ore precedenti con il calo termico già in corso, mentre l’aria fresca sta iniziando ad infilarsi in Valpadana mediante ventilazione da est nei medio-bassi strati.

    Tra il tardo pomeriggio e la serata odierna l’aria fresca da est si estenderà anche verso le nostre zone, dando origine a qualche rovescio o temporale sparso, anche di forte intensità, soprattutto a ridosso dei rilievi e verso il cuneese dove essi dovrebbero insistere maggiormente. La ventilazione orientale sarà a tratti sostenuta, aumentando la sensazione della frescura in arrivo. La cartina sottostante mostra le precipitazioni previste dal modello a scala locale per il tardo pomeriggio odierno:

    Ecco i nuclei temporaleschi in formazione tra il pinerolese ed il cuneese innescati dal contrasto tra le correnti più fresche da est e lo strato di aria nettamente più calda stazionante in pianura.
    Le temperature massime odierne saranno in lieve calo rispetto ad ieri grazie ai primi refoli da est, con valori appena sopra i 30 °C nelle zone di pianura (punte di 31-32 °C), mentre il calo termico più consistente sarà realtà solo dalla serata accompagnato da una netta discesa dello zero termico.

    Nubi a tratti compatte e qualche precipitazione residua persisteranno fino a domattina, per poi lasciare lo spazio ad ampie schiarite per il resto della giornata un po’ dappertutto, grazie a correnti fresche e secche in quota dai quadranti settentrionali. Pertanto la giornata di domani vedrà il sole protagonista già dalla tarda mattinata, con clima gradevolmente caldo nelle ore centrali (valori massimi poco inferiori ai 30 °C in pianura) e fresco la mattina presto (valori minimi poco superiori ai 15 °C in pianura).

    Durante la giornata di domenica si dovrebbe assistere al veloce passaggio di un nuovo impulso di aria fresca ed instabile da nord il quale, nonostante la traiettoria non così favorevole a nubi e precipitazioni nelle nostre zone, potrà favorire il formarsi di nuovi rovesci e temporali sparsi tra la tarda mattinata ed il pomeriggio in rapido spostamento verso il basso Piemonte, dove essi risulteranno più estesi e persistenti (soprattutto sui rilievi al confine con la Liguria). In serata il tempo tenderà a migliorare, probabilmente in maniera definitiva. Le temperature massime saranno stazionarie od in lieve calo a seconda di quanto risulterà coperto il cielo, con valori poco superiori ai 25 °C in pianura; le minime saranno anch’esse stazionarie od in lieve calo, con valori intorno ai 15 °C in pianura.

    Prima abbiamo accennato ad un miglioramento definitivo, poichè i primi giorni della prossima settimana vedranno una nuova parziale espansione dell’alta pressione, che nel frattempo avrà acquisito radici africane con caldo intenso sulla Spagna, verso le regioni più occidentali italiane. Appena più ad est invece persisterà per diversi giorni una circolazione depressionaria estesa dalla vicina Russia fin verso il mar Ionio, passando per l’Europa orientale ed i Balcani, e colma di aria piuttosto fresca per il periodo. La cartina sottostante mostra la situazione barica prevista per la giornata di martedì:

    Si nota l’alta pressione ben salda tra il nord Africa ed il Mare del Nord passando per Spagna e Francia, con ad ovest un modesto vortice depressionario sul vicino Atlantico e ad est un’estesa zona depressionaria, colma di aria molto fresca per il periodo, tra la vicina Russia ed il mar Ionio. E’ una classica configurazione barica detta “ad omega”, difficile da modificare in tempi brevi. Il flusso perturbato atlantico principale scorre a latitudini molto settentrionali.

    Le nostre zone risulteranno sufficientemente protette dall’alta pressione, a differenza delle regioni centro-meridionali italiane che saranno spesso bersagliate da fresco ed instabilità. In ogni caso da lunedì a giovedì il sole sarà accompagnato da valori termici contenuti, seppur estivi a tutti gli effetti, con temperature massime vicine ai 30 °C in pianura (punte locali su tale soglia) e minime ancora abbastanza fresche ma in graduale leggero aumento col passare dei giorni (si partirà dai circa 15 °C di lunedì fino ad avvicinarsi ai 20 °C tra mercoledì e giovedì).

    Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi