News

    Published on novembre 24th, 2014 | by Meteo Pinerolo

    Passione e previsione, binomio rischioso

    Da bambini eravamo tutti convinti che da grandi il nostro lavoro avrebbe rispecchiato la nostra grande passione, che insomma avremmo realizzato i nostri sogni con il lavoro sempre desiderato. Chi dottore, chi pompiere, chi astronauta, chi meteorologo. A volte va così, a volte no. Non si sa mai cosa può riservarti la vita, anche quando i propri sforzi sono tutti concentrati per indirizzarla lungo il sentiero sperato.

    Tuttavia, anche quando il desiderio diventa realtà, non è detto che lavoro e passione riescano ad uniformarsi in un binomio indissolubile. Può capitare infatti che il proprio lavoro richieda imparzialità e distacco da quella passione viscerale che ci ha spinto lungo quella strada. Un pò come un arbitro di calcio che nel bene o nel male deve riuscire ad azzerare vecchi istinti tifosi per dirigere al meglio una partita.

    Anche per un meteorologo ma soprattutto per un meteo appassionato come il sottoscritto, arriva il fatale momento in cui si è obbligati a chiudere in un cassettino (momentaneamente, mica siamo dei robot) i propri istinti per restare superiori ai sentimenti personali e fornire un adeguato servizio. Le passioni di tutti nascono principalmente da piccoli dettagli che ci incuriosiscono, ci attraggono e ci spingono a volerne sapere di più. Situazione esponenziale per chi è appassionato di meteorologia, perchè tutto solitamente ha inizio da un qualche fenomeno meteo (temporali e neve in primis) che ci cattura e spinge a porci delle domande: come? perchè? Il tutto può restare una passione o diventare lo scopo di una vita spesa a studiare. Come detto prima però, arriverà il giorno in cui le due cose sicuramente si scontreranno. Avere la passione per il freddo e la neve ma trovarsi a scrivere previsioni per un mese di Novembre (che caso eh?) che non ne vuole sapere di fare il suo corso, sognare estati calde e soleggiate ma dover far fronte a ripetute passate temporalesche (nel mio caso il contrario…). Ed in tutto questo domina la scena la necessità di non far trapelare il proprio stato d’animo e continuare ad erogare un servizio ben fatto ed utile a chi ne fruisce.

    Non crediate che sia facile tenere a freno la parte di se che ha dato vita al proprio mondo. Sperare disperatamente nella prima neve dell’anno ma avere sotto gli occhi dei modelli fisico-matematici da strapparsi i capelli, leggere i commenti di chi, giustamente per i propri gusti, è ben felice di tale situazione (verrà anche il momento di noi freddofili sappiatelo!!) ma nel contempo dover continuare obbligatoriamente a “porgere l’altra guancia” a Madre Natura per scrivervi le previsioni nel migliore dei modi. Ovviamente vale anche il contrario per cui bisogna cercare di evitare facili sensazionalismi o balli di gioia nel caso in cui le condizioni meteorologiche vadano come si spera.

    Un piccolo “sfogo” personale per farvi capire cosa succede dietro le quinte, quali emozioni si fondono con la logica fisica e matematica, quali ingranaggi si muovono per far funzionare adeguatamente tutto il meccanismo e quali sono i punti in cui ogni tanto dobbiamo aggiungere un po’ d’olio per far scorrere tutto liscio. Inutile dire che probabilmente durante un autunno normale non vi avrei scritto queste righe ma, dati alla mano e domani dedicheremo un articolo al riguardo, stiamo vivendo condizioni meteorologiche da esaurimento nervoso per buona parte degli addetti ai lavori…

    Tags: , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi