News

    Published on dicembre 5th, 2014 | by Meteo Pinerolo

    Il Tempo col Binocolo: prima irruzione invernale (molto moderata) verso l’Italia

    Siamo ormai da alcuni giorni entrati nel trimestre invernale, ma le temperature ancora risentono della grande mitezza del mese di novembre (manca all’appello ancora la prima gelata stagionale…). Tutto questo grazie ad un continuo afflusso di aria mite (o addirittura calda) da sud, che oltretutto ha causato precipitazioni molto superiori alla norma, in alcuni casi eccezionali.

    Ma la configurazione barica a livello europeo sta per cambiare profondamente, poichè, per motivi legati a cambiamenti della circolazione generale a livello emisferico, l’alta pressione delle Azzorre verrà forzata a spostarsi verso est fino ad inglobare la penisola iberica. Ciò impedirà innanzitutto la formazione di strutture depressionarie importanti sul Mediterraneo occidentale che hanno portato ad una tale mitezza e piovosità tutta l’Italia nelle settimane precedenti. Ma non solo, eventuali momentanei allunghi verso nord dell’alta pressione (verso le Isole Britanniche per intenderci) favoriranno l’arrivo a piu’ riprese di correnti fredde da N-NW di origine artico-marittima verso il Mediterraneo centrale.

    La prima occasione si avrà tra lunedì e martedì, quando un’ondulazione delle correnti zonali (lungo i paralleli) alle medie latitudini porterà un blocco di aria fredda nord-atlantica dritto verso le Alpi. C’è ancora molta indecisione sulla traiettoria esatta dell’aria fredda, in quanto la presenza o meno di fenomeni associati nelle nostre zone dipenderà da come le correnti fredde intenderanno valicare le Alpi.

    mappa 500 hPa europa

    Se l’aria fredda impatterà direttamente le Alpi da N-NW, allora le nostre zone verranno saltate completamente dai fenomeni, con l’innesco di venti di foehn che maschereranno inizialmente la “freddezza” dell’aria in arrivo; nel caso in cui le correnti riescano ad aggirare parzialmente le Alpi da ovest tramite la valle del Rodano, allora potrebbero per qualche ora invorticarsi all’altezza del mar Ligure, causando un rapido peggioramento del tempo anche da noi con nevicate a quote collinari.
    In ogni caso, il freddo si farà sentire decisamente, prima in quota e con la successiva calma di vento anche in pianura. Le mattine di mercoledì e giovedì sono candidate forti per le prime deboli gelate stagionali in pianura.

    Dopo una tregua stabile tra mercoledì e giovedì, con l’allungamento dell’alta pressione verso l’Italia, una nuova ondulazione delle correnti porterà altra aria fredda a ridosso delle Alpi. Come nel caso precedente, sarà da valutare la capacità di sfondamento dell’aria fredda nel Mediterraneo, che dipende dal grado di invadenza dell’alta pressione, la quale resterà sempre forte tra il vicino Atlantico e la penisola iberica.

    Insomma, una settimana caratterizzata da veloci irruzioni di aria fredda nord-atlantica alternate a momenti piu’ stabili, l’unione dei quali favorirà la presenza di temperature pienamente invernali nelle nostre zone, con deboli gelate in caso di cielo sereno e massime giornaliere mai superiori ai 10°C (foehn permettendo).
    In seguito sembra proseguire questa sorta di alternanza, ma qui si entra in un campo minato.

    spaghi

    Tags: , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi