News

    Published on ottobre 23rd, 2014 | by Meteo Pinerolo

    Il Tempo col Binocolo: nuova fase di assoluta tranquillità atmosferica?

    Sta per terminare la sfuriata fredda di queste ultime ore, dovuta al transito dell’ex-uragano Gonzalo (diventato già da tempo una semplice area depressionaria tipica delle nostre latitudini), che ha “catturato” aria fredda nord-atlantica per portarla a tutta velocità verso l’Italia. La traiettoria dell’aria fredda ha fatto sì che essa impattasse direttamente sulle Alpi, creando le condizioni per l’attivazione dei venti di foehn sul Piemonte (di cui ampiamente ne abbiamo già parlato nella giornata di ieri); solo stanotte e stamattina, col placarsi del vento, ci siamo accorti della natura dell’aria in arrivo, con le temperature minime che hanno raggiunto i primi valori stagionali sotto i 5°C.

    Ma, dando uno sguardo al tempo previsto nei prossimi 7 giorni, sembra proprio che il tempo decida nuovamente di “addormentarsi”, col ritorno dell’alta pressione delle Azzorre e quindi con dinamicità atmosferica quasi nulla. Non sarà sicuramente il ritorno a condizioni tardo-estive (non è l’anticiclone africano e il freddo giunto sarà ormai difficile da rimuovere nei bassi strati); oltretutto l’alta pressione avrà i suoi massimi non sull’Italia ma sulla penisola iberica, unendosi ad un’altra zona di alta pressione sull’Europa orientale, la quale avrà il compito di veicolare verso di noi a tratti aria fresca dai quadranti orientali.

    Il grafico delle possibili evoluzioni del tempo nei prossimi giorni mostra chiaramente come fino alla fine del mese la probabilità di avere precipitazioni sarà praticamente nulla, con le temperature che risaliranno un po’ rispetto ai valori odierni ma mantenendosi su valori intorno alla media del periodo o leggermente sopra.

    spaghi

    Il fatto che non vengano previste piogge nei prossimi giorni però non significa affatto che il cielo rimanga sempre sereno così com’è ora…
    In particolare, nella giornata di mercoledì, la diminuzione della pressione in quota, dovuta all’estendersi di una area debolmente depressionaria sul mar Egeo, potrebbe favorire l’ingresso di venti freschi orientali sulla Valpadana, che per effetto “stau” (ossia sbarramento subito dalle correnti per la presenza di rilievi) a loro volta potrebbero portare della nuvolosità bassa sulle nostre zone di pianura e pedemontane.

    mappa 500 hPa europa

    La cartina soprastante, relativa a mercoledì prossimo, mostra appunto il possibile richiamo di venti freschi da est (frecce grigie) verso l’Italia che scorrono sul bordo tra l’alta pressione sull’Europa orientale e la bassa pressione sul mar Egeo. L’alta pressione delle Azzorre è in ritiro sul vicino Atlantico, mentre le correnti perturbate atlantiche (frecce nere) scorrono a latitudini piuttosto elevate.

    Alla luce di quello che probabilmente accadrà nella prossima settimana, questo mese di ottobre da noi rischia di diventare nel complesso termicamente molto sopra media e con un deficit di precipitazioni non indifferente. L’inizio del mese di novembre potrebbe proporre un periodo con maggiori precipitazioni, ma, data la scadenza previsionale lunga, è necessario aspettare ulteriori aggiornamenti.

    Tags: , , , , , , , ,


    About the Author

    Meteo Pinerolo, portale di meteorologia del Pinerolese, previsioni ed aggiornamenti costanti a cura di Flavio Cappellano e Giulio Beltramino.



    Back to Top ↑

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su Accetto acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi